BMW X1

BMW X1

Nuova BMW X1
16d sdrive Advantage

Canone mensile: 409€*
Importo una tantum da versare alla stipula del Contratto al netto degli ecoincentivi statali ove applicabili: 4.918€*
Durata: 36 mesi
Chilometraggio: 45.000km

Note legali

Un esempio per BMW X1 16d sdrive Advantage con Leasing Operativo. Durata di 36 mesi e 45.000 KM. Imposta di bollo leasing € 16 addebitata sul secondo canone. 

Tan 4,50% Taeg 6,64%

*Trattandosi di un Leasing, gli importi sono da intendersi più iva.

Immagini visualizzate a puro scopo illustrativo.

Per maggiori informazioni compila il form e sarai presto ricontattato dai nostri operatori:

Hyundai Kona, si aggiorna e diventa “cattiva”

Hyundai Kona, si aggiorna e diventa “cattiva”

Rinnovata nello stile e nella tecnica la personale crossover compatta Hyundai Kona, che ora c’è anche nella più grintosa versione N Line. Entro fine anno, da circa 20.000 euro.

Ora l’auto è disponibile anche in un più grintoso allestimento N Line, prevede l’adozione di un sistema ibrido “leggero” a 48 volt per le versioni più richieste a benzina e diesel e una dotazione ancora più ricca e moderna per quanto riguarda il sistema multimediale e gli aiuti elettronici alla guida. 

LA SICUREZZA CRESCE ANCORA – Aggiornata anche la dotazione di aiuti elettronici alla guida, che è di alto livello per un’auto di questa categoria. Il cruise control adattativo ora riesce anche a fermare e far ripartire la vettura in automatico (funzione Stop&go), mentre i sensori dell’angolo cieco attivano i freni se si rischia di tagliare la strada a un altro veicolo che ci sta superando. Migliora la frenata automatica di emergenza della Hyundai Kona (in grado di rilevare anche pedoni e ciclisti) e si aggiunge il sistema che avvisa e ferma la vettura se, uscendo da un parcheggio a pettine o da un passo carraio in “retro”, si rischia l’impatto con un veicolo in transito. Degni di nota, poi, sia il dispositivo che avvisa se al momento di chiudere il veicolo il divano è occupato (magari da un bambino) e quello che impedisce l’apertura delle porte quando arriva una vettura alle spalle.

Per restare aggiornato, compila il form

Accessori originali, perchè sceglierli

Accessori originali, perchè sceglierli

Con la pandemia Coronavirus ancora in atto, gli appassionati possono impiegare il proprio tempo arricchendo la propria automobile con nuovi accessori “originali“.

Ci tengo a sottolineare “originali” in quanto il risultato ottenuto installando un accessorio pensato solo per quella vettura specifica dalla stessa casa madre che produce la vettura calza a pennello senza dover fare adattamenti artigianali “home made“.

Inoltre gli accessori “originali” hanno una qualità sicuramente migliore e più duraturi nel tempo di quelli after market generici.

Infine, per qualsiasi deterioramento / malfunzionamento, gli accessori “originali” sono coperti anche da una garanzia che viene in aiuto del consumatore.

Dal momento che spostarsi in automobile, di questi tempi, è consentito solamente per comprovate esigenze lavorative o in situazioni di estrema necessità, la sorte di milioni di automobilisti italiani è quella di vedere il proprio mezzo fermo in garage. In realtà possono sfruttare questo periodo per prendere in considerazione tutta una serie di accessori auto che abbelliranno di gran lunga il look e le funzionalità della propria compagna a quattro ruote.

Alle persone che non possono / vogliono uscire dalla propria abitazione, la M.J.Car è dotata di un servizio di spedizione a domicilio degli accessori / ricambi desiderati.

Per essere contattato basta semplicemente compilare il form di seguito:

La Tecnologia Mild-Hybrid, capiamola meglio

La Tecnologia Mild-Hybrid, capiamola meglio

I motori a combustione interna sono soggetti ad un continuo sviluppo tecnologico che ne ottimizza il funzionamento a tutti i regimi e in tutte le condizioni di utilizzo, con una conseguente riduzione del consumo di carburante e delle emissioni allo scarico.

Questa innovazione consiste nell’integrazione a bordo di un generatore di avviamento a 48 volt con relativa batteria aggiuntiva che è in grado di migliorare sia l’efficienza che la dinamica del veicolo.

L’introduzione della tecnologia Mild Hybrid consente al motore un funzionamento più regolare sfruttando l’energia recuperata in fase di frenata non solo per alimentare le utenze elettriche ma anche per generare potenza addizionale. Il generatore di avviamento a 48 V montato nei nuovi modelli Diesel fornisce, infatti, una spinta elettrica aggiuntiva di 8 kW/11 CV. Questo contributo elettrico aumenta sia la potenza erogata in caso di forte accelerazione sia l’efficienza a velocità costante. L’energia elettrica necessaria è immagazzinata in una batteria aggiuntiva da 48 V che viene caricata recuperando l’energia in frenata o in sovraccarico. Inoltre, è possibile fornire ulteriore energia alla batteria da 48 V aumentando il punto di carico del motore. Durante la guida normale, il contributo elettrico può essere utilizzato per supportare il motore a combustione interna, consentendogli di funzionare il più frequentemente possibile entro un intervallo di carico ottimizzato in termini di efficienza e di ridurre i picchi di consumo.

Per restare aggiornato e seguire gli aggiornamenti nel mondo dell’auto, compila il form:

Concessionarie aperte anche nelle zone rosse

Concessionarie aperte anche nelle zone rosse

Nelle zone rosse saranno vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio comune e saranno chiusi praticamente tutti i negozi, però c’è una buona notizia sul fronte dell’auto: le concessionarie resteranno aperte.

“Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 23, sia negli esercizi di vicinato sia nelle medie e grandi strutture di vendita, anche ricompresi nei centri commerciali”.

Dunque, tutto chiuso, escluse le attività presenti nell’allegato 23 del decreto. In quest’ultimo, tra altre attività, viene riportato il “commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori”. Di conseguenza, le concessionarie saranno aperte in tutta Italia, visto che nelle zone arancioni e gialle non è prevista la chiusura dei negozi e delle attività commerciali.

Non ci sono note specifiche in merito, ma dovrebbe servire comunque l’autocertificazione nelle zone rosse per potersi recare nelle concessionarie.

Come comunicato da Federauto, la Federazione Italiana concessionari Auto, “In un momento in cui la mobilità privata assume un ruolo fondamentale per la sicurezza delle persone, tanto importante quanto quella destinata alla logistica ed al trasporto merci, le concessionarie continueranno a garantire, anche nei giorni prefestivi e festivi, il proprio servizio alla collettività, nel rispetto delle disposizioni relative alla autocertificazione dei movimenti”.

Inoltre ti ricordiamo che potrai richiedere il servizio di video call  per un preventivo OnLine e prenotare il servizio di Pick Up & Delivery al tuo domicilio per gestire la manutenzione della tua vettura.

A questo Link troverai il modello AUTOCERTIFICAZIONE lo dovrai stampare compilare in tutti i campi e mostrarlo alle forze dell’ordine nel caso in cui dovessi essere sottoposto ad un controllo.

Nel rispetto delle regole suggeriamo di prendere un appuntamento preventivamente online così da evitare assembramenti nei nostri spazi, compilando il form di seguito per ricevere conferma.

Hyundai Tucson, deducibilità fiscale

Hyundai Tucson, deducibilità fiscale

Accendi un Leasing o un Noleggio su Hyundai Tucson ed inizia a risparmiare!

Ad esempio:

Tucson XLine, dotata di fari FULL LED con SISTEMA DI NAVIGAZIONE e TELECAMERA, nonché sensori di parcheggio e sistemi APPLE CAR PLAY ed ANDROID AUTO e tanto altro.

Con anticipo 1.942€* e 47 canoni da 396€* ed alla fine puoi decidere se tenerla o sostituirla.

Scopriamo qualcosa in più in merito alla detraibilità.

La detrazione dell’IVA e la deducibilità dei costi delle auto sono infatti un tema in grado di influenzare notevolmente la scelta dell’acquirente. In generale:

  • Autocarri > =35 q.li: si detrae il 100% dell’Iva, anche su tutte le spese d’impiego, compreso pedaggi autostradali. Nel caso in cui essi vengano utilizzati occasionalmente per scopi extraziendali (es.: trasloco mobili di casa) e’ sufficiente autofatturarsi il servizio.
  • Autovetture o autocarri < 35 q.li non affidate a dipendenti:
    • se ammettiamo un utilizzo promiscuo del mezzo, si detrae il 40% dell’Iva, anche su tutte le spese d’impiego. Il costo e’ ammortizzabile al 20% (con il limite del 20% di 18.076). Le spese d’impiego si deducono al 20%.
    • se ammettiamo un utilizzo esclusivo impresa/professione, si detrae il 100% dell’Iva creando le prove di tale utilizzo esclusivo (es.: giornale di bordo con nominativi conducente, percorrenze e causali). L’Iva sulle spese d’impiego si detrae al 100% (compresi pedaggi autostradali). Ma il costo e’ ammortizzabile al 20% ( con il limite del 20% di 18.076).  Le spese d’impiego si deducono al 20%. 
  • Autovetture o autocarri < 35 q.li affidate a dipendenti dietro pagamento di un corrispettivo: si detrae il 100% dell’Iva, anche sulle spese d’impiego (compresi pedaggi autostradali). Il costo e’ ammortizzabile al 70% senza limiti, le spese d’impiego si deducono al 70%. 
  • Agenti e Rappresentanti: di regola detraggono il 100% dell’Iva sia all’atto dell’acquisto dell’auto che sulle spese d’impiego. Quanto alla deducibilita’ del costo d’acquisto dell’auto, essi deducono l’80%, col massimale per l’ammortamento dell’auto dell’80% di euro 25.823. Anche le spese d’impiego sono deducibili all’80%.

Il dossier vuole fare il punto tra la normativa, gli aggiornamenti e gli approfondimenti contenuti nel portale, compreso ciò che riguarda il bollo auto, il super bollo e gli altri costi legati alle macchine.

Per ulteriori chiarimenti compila il form e sarai ricontattato da un nostro consulente:

  • *Gli importi sono da intendersi più iva.

Nuova Hyundai i20, prova di maturità. Sta arrivando!

Nuova Hyundai i20, prova di maturità. Sta arrivando!

Look tutto nuovo per la Hyundai i20, punta anche su motori mild hybrid e tanto spazio. 

Tagliente e affilata, sicuramente diversa da tutte le altre e si fa apprezzare per il design molto lavorato anche nei dettagli, come quelli presenti nella griglia o sugli inserti laterali del paraurti. L’anteriore è proiettato verso il basso e questo da un tono ancora più sportivo al look nel suo insieme.

Posteriore che richiama la Hyundai Elantra, modello del mercato Americano

Rinnovato sistema di infotainment che fa un grande salto di qualità e si allinea ai gusti della clientela europea. Stessa cosa per la strumentazione digitale da 10,25″, di serie su tutte le versioni.

Infotainment da 10.25″ di serie su tutte le versioni

Davanti anche chi è alto 1,80 metri non ha problemi e anche dietro c’è spazio per passeggeri della stessa taglia. Il tunnel centrale, praticamente assente, permette di viaggiare molto comodi anche in cinque, cosa più unica che rara su una segmento B.

Guarda la promo lancio

Offerta lancio

Per restare informati su tutte le novità in uscita sulla Hyundai i20, compila il form:

Mini Countryman: motori Euro 6D e novità tech

Mini Countryman: motori Euro 6D e novità tech

Nata nel 2010, la Countryman è riuscita subito ad imporsi, ha venduto tanto in Italia ed è arrivata alla seconda generazione nel 2017, rinnovandosi con un restyling che abbraccia design, tecnologia e motorizzazioni oggi in grado di accontentare davvero tutti perché abbracciano i mondi di benzina, diesel, ibrida plug-in e sportivo.

Le modifiche al design portano novità nella tecnologia perché il Full LED è di serie (fari e fendinebbia) e dietro arrivano i LED con la Union Jack. Optional i LED matrix adattivi con varie funzioni, dalle luci di svolta alla variazione automatica del fascio in base alle condizioni del traffico e del meteo. Esteticamente si notano anche i nuovi cerchi in lega leggera.

Per restare aggiornato compila il form

Ibrido Hyundai, l’utile e il dilettevole

Ibrido Hyundai, l’utile e il dilettevole

La questione, oltreché tecnica, incide direttamente sull’esperienza di guida. Perché, di strade per realizzare un sistema ibrido – e ibrido plug-in – ve ne sono più d’una. Hyundai sposa una corrente “filosofica” di estrazione europea, per così dire. E ripaga non solo per l’efficienza complessiva ma, soprattutto, per il feeling che offre al volante.

Dapprima con Hyundai Ioniq, poi con il crossover Kona Hybrid, fino ad arrivare al nuovo suv Hyundai Santa Fe di prossima introduzione, il marchio coreano ha scelto di centrare l’efficienza ricorrendo a un sistema full hybrid composto da un motore termico, benzina da 1.6 litri, ad alta efficienza per il rendimento termico ottenuto – pari al 40%

Schema di scuola europea, l’ibrido parallelo, poiché soluzione in voga soprattutto tra alcune case costruttrici europee, perlopiù premium. L’inserimento del motogeneratore elettrico sulla linea di trazione avviene mediante una frizione, elemento cruciale di una gestione elettronica che decide in base alla modalità di guida quando apportare la spinta del motore elettrico a supporto del motore termico. Nel vano motore, accanto al propulsore benzina, l’elettronica di potenzae i cavi elettrici ad alta tensione rappresentano una firma subito visibile dell’ibrido.

Per restare aggiornato ed approfittare anche di eventuali bonus per la rottamazione compila il form di seguito:

Hyundai Kona elettrica, scopriamo gli aggiornamenti

Hyundai Kona elettrica, scopriamo gli aggiornamenti

LO SPRINT NON MANCA – Secondo la casa, la Hyundai Kona Electric 39 kWh XPrime scatta bene (“0-100” dichiarato in 9,7 secondi) e ha un’autonomia di 289 km nel realistico ciclo WLTP. La dotazione di serie include i cerchi in lega da 17″, il sistema multimediale con schermo “touch” di 7″, Android Auto e Apple CarPlay, e la retrocamera abbinata ai sensori di parcheggio posteriori. Non mancano il climatizzatore automatico con pompa di calore, i vetri posteriori scuri, la frenata automatica di emergenza e il mantenimento in corsia.

Crossover compatta dalle linee piacevoli e dagli ingombri contenuti, la Hyundai Kona elettrica spicca nel segmento di riferimento per le zero emissioni dovute al suo motore elettrico che garantisce, nella versione da 64 kWh, una autonomia dichiarata di 482 chilometri.

Le dimensioni della Hyundai Kona elettrica sono identiche all’analogo modello dotato di motori tradizionali. Il crossover coreano presenta delle misure compatte grazie alla lunghezza di quattro metri e diciotto centimetri, mentre il passo di due metri e sessanta regala una buona abitabilità a cinque passeggeri. La presenza del pacco batterie posizionato sotto al pavimento riduce la capienza del bagagliaio sino a 332 litri con il divanetto in posizione.